Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Serie A Banca d’Alba-Moscone - Finale Gara1
Araldica Castagnole Lanze-Torfit Langhe e Roero Canalese 11-6

Serie A Banca d’Alba-Moscone - Finale Gara2
Torfit Langhe e Roero Canalese-Araldica Castagnole Lanze 7-11

Serie A Banca d’Alba-Moscone - Finale Gara3
Araldica Castagnole Lanze-Torfit Langhe e Roero Canalese 10-11

Serie A Banca d’Alba-Moscone - Finale Gara4
Araldica Castagnole Lanze-Torfit Langhe e Roero Canalese 11-6

L’Araldica Castagnole Lanze è campione d’Italia 2019 della Serie A Banca d'Alba-Moscone e per Massimo Vacchetto è il quinto scudetto.
Festa castagnolese allo sferisterio di Canale con il successo in Gara4 e serie chiusa sul 3-1 (la finale si giocava al meglio delle cinque partite). Un incontro intenso ed emozionante, giocato davanti a un numeroso pubblico, dove l’Araldica Castagnole Lanze si è dimostrata più squadra della Torfit Langhe e Roero Canalese, vincendo 11-6, dopo aver chiuso il primo tempo in vantaggio 6-4.
I parziali: 0-1, 4-1, 4-3, 5-3, 5-4, 6-4; 6-5, 7-5, 9-5, 9-6, 11-6.
Al termine dell'incontro la premiazione sul campo alla presenza del presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, il presidente della Fipap, Enrico Costa, il presidente di Banca d'Alba, Tino Cornaglia, e Livio Moscone dello Studio dentistico Moscone, main sponsor del campionato italiano di Serie A di pallapugno. 

ARALDICA CASTAGNOLE LANZEMassimo Vacchetto, Emmanuele Giordano, Enrico Rinaldi, Emanuele Prandi. A disposizione: Alessandro Voglino ed Enrico Musto. Dt: Gianni Rigo.
TORFIT LANGHE E ROERO CANALESEBruno Campagno, Davide Amoretti, Stefano Boffa, Yehia El Kara. A disposizione: Alberto Gili e Andrea Corino. Dt: Gianpiero Porro e Roberto Corino.
ARBITRIMarco Vergani, Andrea Ferracin e Massimo Chiesa.

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(document).ready(function(){WFMediaBox.init({"base":"\/","theme":"light","mediafallback":0,"mediaselector":"audio,video","width":"","height":"","lightbox":0,"shadowbox":0,"icons":1,"overlay":1,"overlay_opacity":0.8,"overlay_color":"#000000","transition_speed":500,"close":2,"scrolling":"fixed","labels":{"close":"Close","next":"Next","previous":"Previous","cancel":"Cancel","numbers":"{{numbers}}","numbers_count":"{{current}} of {{total}}"}});}); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} }); jQuery.urlShortener.settings.apiKey='AIzaSyB9Z_0jbJ4-cZAis8KkEgZE2iGWFTQd8nE'; jQuery.urlShortener({ longUrl: "", success: function (shortUrl) { //shortUrl -> Shortened URL jQuery("meta[property='og:url']").attr('content',shortUrl); href=jQuery("#twitterhref").attr('href'); jQuery("#twitterhref").attr('href',href+'&url='+shortUrl); }, error: function(err) { alert(JSON.stringify(err)); } });